L’alluce valgo può essere combattuto, prima di ricorrere alla soluzione drastica dell’intervento chirurgico, con vari metodi, da quelli naturali agli esercizi.

I primi non fanno miracoli, ma hanno il pregio di alleviare la sintomatologia presente senza costare praticamente nulla, mentre i secondi aiutano a migliorare la situazione o, almeno, a scongiurarne il peggiormento.

Fra queste soluzioni “blande” e l’operazione tuttavia, c’è un’ottima via di mezzo assolutamente da provare: il tutore.

Avete mai sentito parlare del tutore per l’alluce valgo?

Questo piccolo ma prezioso accessorio è fra i metodi più efficaci per contrastare il problema.

Vediamo cos’è, cosa fa e come usare Footfix, il miglior tutore per l’alluce valgo attualmente in commercio.

tutore alluce valgo

 

Footfix: cos’è?

 

Footfix è un innovativo tutore specifico per l’alluce valgo, comodo, facile da usare, pratico ed efficace.

Realizzato in silicone e privo di sostanze nocive, Footfix è prodotto da Natural Fit ed è 100% italiano.

Essendo completamente ipoallergenico, il dispositivo non irrita né provoca rossori alla pelle, pertanto può essere usato anche sulle epidermidi più delicate e sensibili.

Si indossa senza fastidi con vari tipi di calzature.

tutore alluce valgo footfix

Footfix: cosa fa e come agisce

 

Footfix svolge una immediata azione antidolorifica e, se applicato con costanza, anche correttiva.

La sua particolare conformazione fa sì che, già appena indossato, esso riesca ad attutire il fastidio ed il dolore provocati dall’alluce valgo e, a lungo andare, la curvatura del piede si raddrizza parzialmente, con un sostanziale miglioramento sia fisico che estetico.

Molto dipende, ovviamente, dallo stadio in cui si trova la patologia, pertanto prima si agisce e meglio è.

Per comprendere il meccanismo di funzionamento di Footfix, possiamo paragonarlo all’apparecchio per i denti, che più si indossa più questi si raddrizzano: il tutore fa lo stesso effetto sull’alluce.

In pratica, esso agisce in maniera meccanica esercitando una continua trazione del dito compromesso verso l’esterno (l’alluce valgo si caratterizza dalla tendenza di quest’ultimo a virare la punta verso le altre dita, mentre l’osso diventa sporgente).

Man mano che passa il tempo, l’alluce riacquista la sua posizione naturale.

Nella maggior parte dei casi di uso del tutore, la differenza fra il prima e il dopo è impressionante.

alluce valgo prima dopo
PRIMA E DOPO

alluce-valgo prima dopo
PRIMA E DOPO

 

Footfix: come si usa

 

Usare Footfix è semplicissimo: ecco come si fa.

Si prende il tutore dalla confezione (in ciascuna confezione ce ne sono 2, una per il piede sinistro e l’altra per il piede destro), si inserisce nell’alluce e si indossano i calzini e/o le scarpe.

Tutto qui: ci vuole un attimo!

A fine giornata si toglie il tutore, lo si sciacqua con un po’ di acqua tiepida e si asciuga delicatamente con della carta assorbente o un morbido asciugamano di spugna.

Il sollievo sarà immediato e il comfort massimo, in particolare se si è costretti a dover camminare a lungo.

Si consiglia di indossare Footfix per almeno 6-10 ore al giorno: dopo circa un mese (o anche meno) di utilizzo costante, si potranno vedere i primi miglioramenti, che saranno davvero evidenti dopo 3 mesi.

In linea di massima, tenete presente che più portate il tutore più veloci e significativi saranno i risultati, pertanto indossatelo il più possibile.

Nei casi di alluce valgo molto accentuato, il tutore si può tenere anche di notte, poiché, oltre ad essere comodo, essendo totalmente ipoallergenico, non si corre alcun rischio di irritare e/o arrossare la pelle.

Cercate di abbinare Footfix all’uso di scarpe comode, che non stringano troppo la pianta del piede e la punta, ad esempio le sneakers.

tutore-alluce-valgo

Perché utilizzare il tutore per l’alluce valgo?

 

L’alluce valgo è un problema molto comune, che colpisce gran parte della popolazione, soprattutto femminile, nella quale è frequente l’uso dei tacchi a spillo e di calzature con la punta molto stretta.

Questa abitudine, specie se unita ad una predisposizione genetica, comporta spesso la comparsa del disturbo, che oltre ad essere decisamente antiestetico, provoca fastidio e dolori anche di severa entità.

Ma perché utilizzare un tutore come Footfix?

Perché esso rappresenta una valida via di mezzo fra i rimedi naturali più blandi, utili soprattutto per alleviare i sintomi dell’alluce valgo, e l’intervento chirurgico, che è sì quasi sempre risolutivo, ma anche indubbiamente invasivo e drastico.

E’ possibile che in talune circostanze, quando la situazione è fortemente compromessa, esso sia inevitabile, ma in circa il 70-80% dei casi, il tutore riesce a risolvere brillantemente la situazione.

E pensate anche alla differenza di prezzo: il costo dell’operazione chirurgica per eliminare l’alluce valgo si aggira intorno ai 2500 euro, mentre una confezione (doppia) di Footfix, solo qualche decina di euro, quindi una modica spesa che quasi sempre si risolve in un successo.

Quest’ultimo è chiaramente maggiore se si interviene con tempestività e se si seguono alla lettera le modalità d’uso.

Insomma, il tutore è un accessorio piccolo ma prezioso, frutto di ricerche all’avanguardia in campo ortopedico, un mezzo all’apparenza tanto semplice eppure di efficacia provata e straordinaria: non pensate anche voi che sarebbe una vera e propria follia non provarlo?

tutore alluce footfix

Consigli

 

Il tutore, lo ribadiamo, riesce spesso a risolvere il problema dell’alluce valgo senza che sia necessario ricorrere all’operazione chirurgica.

Consigliamo vivamente di evitare i tutori in vendita a prezzi economici, in quanto la maggior parte è prodotta in Cina  con materiali scadenti, inoltre non tutti sono ipoallergenici.

Molti di questi tutori economici non portano benefici e non sono stati neanche testati, pertanto risparmiare sulla salute non è mai un buon investimento.